Progetto Hotel Soggiorno Sogna Firenze

Suite Amerigo Vespucci
Firenze
architetto hotel suite amerigo vespucci
letto fatto a barca boat bed
architetto hotel progettazione
architetto hotel bagno in resina
architetto firenze suite amerigo vespucci firenze
architetto hotel suite amerigo vespucci firenze
architetto firenze suite amerigo vespucci progettazione hotel a tema
suite amerigo vespucci firenze
suite amerigo vespucci firenze
lavandino resina mare
previous arrow
next arrow
Slider

L’ architetto di interni in un hotel di questo tipo gioca un ruolo fondamentale nella progettazione.

La ristrutturazione della suite del bed and breakfast Soggiorno Sogna Firenze a tema “AMERIGO VESPUCCI“, ha permesso di realizzare un design di interni assolutamente unico nel suo genere.

La creazione di un letto fatto a barca richiamando l’azzurro del mare. 

Con un particolare gioco di resina e luci nascoste, ha creato una suite di hotel inaspettata tipica del lavoro di un architetto di interni. Infatti esce dai canoni della tradizionale progettazione di una struttura ricettiva.

Nella progettazione di questo B&B, infatti, volevamo rievocare, tutta l’importanza di un personaggio storico come Amerigo. Ad esso dobbiamo una scoperta così tanto importante.

Tutto ciò è stato fatto attraverso forme, materiali, luci e colori.

E’ per questo che nella progettazione a tema, nelle camere di un albergo o bed and breakfast, è così importante tener presente l’atmosfera che si vuole ricreare. E qui l’atmosfera è calda e rilassante, ma al tempo stesso sognante e visionaria. Ed è per questo che siamo così fieri del risultato raggiunto. La suite doveva essere un perfetto connubio tra un’innovativa idea di hotel e la genialità della progettazione di un architetto. 

L’ispirazione iniziale ci ha portato a valutare quale fosse la maggior caratteristica che Amerigo richiama alla nostra memoria. Ed ovviamente abbiamo preso in considerazione il suo ruolo di esploratore. Per questo l’idea della nave era fondamentale in tutto il progetto. E quale miglior soluzione che utilizzare una barca come letto? Così è sotto gli occhi di tutti come da quell’idea si sia sviluppata la progettazione di tutta la suite.

I Dettagli

Le pareti decorate come antiche mappe, giocando sui colori del giallo pergamena. Per regalare quel tocco di antico che sempre lascia stupefatti. La resina sul pavimento con effetto mare, le luci sopra il letto che ricordano le stelle che accompagnavano il viaggio dei marinai. Sono tutti elementi di una progettazione di interni di pregio. Essi difatti diventano quasi difficili da descrivere, ma che si possono solo vivere.

Si fa inoltre notare in maniera evidente la resinatura del bagno. Eseguita con estrema minuziosità ed un particolare effetto lucido. Fatta con disegni di coralli e alghe marine. Essi, come è evidente, riportano il cliente a vivere lo spazio come se si trovasse davvero su un vecchio galeone. Esso sta procedendo verso la scoperta delle Americhe nell’immensità dell’ oceano!

Particolare importanza è dei led che illuminano il sotto del letto, pardon, barca! Questi permettono un’ effetto di luce diffusa, che anche grazie all’effetto lucido della resina, rilassano totalmente i clienti della camera.

Ogni dettaglio è ben misurato e calibrato per arricchire l’effetto visivo e creare il maggior comfort possibile anche dal punto di vista emozionale.

Da evidenziare la scelta di due lanterne sul muro della testata del letto. Essi sostituiscono le tradizionali e scontate abajur, creando due luci di servizio, ma in maniera assolutamente originale. Ovviamente rischiamano il tema marittimo e ciò migliora ancor di più tutto lo “scenario” ricreato. Comodissime inoltre per i clienti per poter leggere comodamento un libro sdraiati nel letto. 

Un progetto da architetto di interni che sfida la normale progettazione di un hotel. Creando un B&B a Firenze unico nel suo genere. E si fa notare anche ben oltre i confini nazionali. L’ unico confine vero, non è territoriale, ma riguarda la fantasia di ciascuno di noi.

La figura dell'architetto d'interni negli Hotel

L’architetto è fondamentale in ogni progettazione ma soprattutto in un hotel o in un’altro tipo di struttura alberghiera. E’ un lavoro capillare e minuzioso fatto di fantasia e colpi di genio. E per creare una suite come questa è stato un lavoro complicato e faticoso. Poichè avevamo l’obbiettivo di sfruttare un tema ben preciso per creare un’ambientazione stupefacente. Varie prove di colore per creare la giusta intensità di blu che ricordasse il mare. Molti progetti tecnici per far costruire una barca che servisse da letto per gli ospiti della struttura. La giusta intensità di giallo per creare l’effetto sabbia. E la creazione di coralli nel bagno come essere nel fondo dell’oceano.

Tutto è stato scelto con particolare cura come un progetto tanto esclusivo richiede. Ogni particolare doveva ricostruire un’ambientazione  ben chiara. La creatività dello studio di un architetto di interni è fondamentale per l’hotel per questo motivo. 

Una suite di hotel che non ha niente da invidiare ad altre più famose dove vediamo il lavoro dell’architetto d’interni.

Aprire la porta e trovarsi di fronte la spiaggia e poi il mare col letto che ci naviga sopra lascia sbalordito ogni cliente. Questo tipo di soluzione crea un’ effetto schock che permette di distinguersi da qualsiasi altro hotel e valorizza il lavoro dell’ architetto d’interni. Sia come principale mente nella costruzione di un’ idea tanto particolare, che come direttore nelle varie fasi di lavorazione. Non si può sottovalutare infatti il duro lavoro che c’è nel seguire un progetto tanto unico. 

Oltre la fantasia

Abbiamo voluto creare un mondo fantastico e fatato. Abbiamo immaginato ambientazioni sbalorditive e affascinanti.

Colori che rilassano e arredamenti non convenzionali. Un perfetto mix per evocare un tema come Amerigo Vespucci che molto ha contato nella storia di Firenze. 

Un nuovo modo di intendere l’arredamento di interni e la progettazione di hotel in qualità di architetto.

Un esclusivo modo di pensare agli spazi che va oltre ogni logica di banalità e scontatezza che spesso si trovano nelle progettazioni di interni. Qui volevamo stupire e coinvolgere, ammaliare e sedurre, rilassare e scioccare. Sempre, ovviamente, ricordando il posto in cui ci trovavamo, cioè una struttura ricettiva, ma con la consapevolezza che solo chi sa le regolo può romperle e superarle. E l’unica nuova regola che ci siamo posti è che questo hotel fosse il più particolare ed innovativo superando qualsiasi progetto di un architetto fatto precedentemente.

Tutto ciò per creare un hotel dalle prospettive nuove per valorizzare il nostro lavoro da architetto di interni. Con l’ambizione di aver permesso alla clientela della struttura alberghiera non solo di rilassarsi ma di sognare ad occchi aperti. Questa suite è l’immagine di quello che ogni uomo sogna: il mare su cui navigare e le stelle a vegliare il suo percorso.

Chiudi il menu